Progetto PNRR “Interventi volti a favorire l’accessibilità fisica, sensoriale e cognitiva dei Musei Civici di Monza ed assicurarne la fruizione in autonomia

I Musei Civici hanno partecipato all’“Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali di intervento per la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali dei musei e luoghi della cultura pubblici non MIC”   nell’ambito del PNRR, Missione 1  “Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura”, Componente “Turismo e Cultura” (M1C3), Misura 1 “Patrimonio culturale per la prossima generazione”, Investimento 1.2: “Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura”, finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU e gestito dal Ministero della Cultura.

Si sono aggiudicati il 16° posto nella graduatoria dei 130 progetti finanziati per il centro nord e sono risultati
25° nella classifica nazionale.
I 340.000 € di finanziamento, assegnati al progetto dei Musei Civici, sono stati destinati a rendere il museo accessibile e inclusivo rimuovendo le barriere fisiche, sensoriali e cognitive per far arrivare il proprio patrimonio artistico e culturale a tutti.

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO:

  • favorire la piena accessibilità fisica, sensoriale e cognitiva del percorso espositivo dei Musei Civici di Monza, per assicurare la fruizione del patrimonio museale alla più larga parte di pubblico, anche in autonomia e indipendentemente dalla presenza sul posto di personale dedicato;
  • adeguare il percorso e l’offerta museale agli standard di qualità definiti dalle linee guida ministeriali, in
    linea con il Sistema Museale Nazionale;
  • potenziare il ruolo sociale del museo, promuovendo azioni e scelte inclusive, in modo che il museo sia davvero al servizio di tutti;
  • ampliare e diversificare l’offerta museale al fine di allargare la base potenziale di pubblico;
  • valorizzare e potenziare il lavoro di rete con le associazioni e gli istituti del territorio, attraverso l’attivazione di specifiche forme di collaborazione per la definizione delle priorità, delle metodologie da seguire e le azioni da intraprendere e per una progettualità condivisa.

INTERVENTI REALIZZATI:

  • adozione del “Piano di eliminazione delle barriere architettoniche – P.E.B.A.” dell’edificio Musei Civici di Monza e conseguente abbattimento delle barriere esistenti in collaborazione con l’Associazione PEBA e il Liceo Nanni Valentini di Monza;
  • creazione di un percorso all’interno del museo per permettere l’accessibilità in autonomia a persone cieche ed ipovedenti, attraverso il posizionamento di un percorso tattile-plantare realizzato con sistema LOGES LVE, dotato di Tag RFID e mappe tattili;
  • riproduzioni 3D di una selezione di n. 10 opere del museo per l’esplorazione tattile;
  • installazione di una postazione di esperienza virtuale multisensoriale in grado di riprodurre sulla pelle degli utenti una combinazione di sensazioni tattili diverse a partire da n. 10 opere del museo;
  • realizzazione n. 18 contenuti audio delle opere del museo appositamente pensati per un pubblico cieco e ipovedente, fruibili tramite Qr code in rilievo;
  • installazione di una rampa per il superamento di un piccolo dislivello;
  • predisposizione di un percorso museale facilitato per i visitatori con disabilità cognitive, attraverso  strumenti che migliorano la comprensione degli spazi e dei contenuti (segnaletica con pittogrammi, guida museo in linguaggio Easy to read e CAA), a vantaggio di una accessibilità il più possibile estesa e rivolta a pubblici diversi, non necessariamente portatori di disabilità;
  • realizzazione di n. 18 video LIS per persone sorde;
  • realizzazione di un nuovo sito web dei Musei Civici di Monza completamente accessibile, conforme agli standard WCAG 2.1, livello AA;
  • attivazione di corsi di formazione sui temi della disabilità e dell’accessibilità al patrimonio museale in modo da migliorare la qualità dell’accoglienza;
  • organizzazione visite guidate inclusive;
  • acquisizione di sussidi per agevolare la visita al museo da parte degli anziani e delle famiglie: carrozzina, passeggino, mobility scooter e bastoni elettronici per non vedenti capaci di leggere i tag installati nel percorso tattilo-plantare e collegati allo smartphone attraverso bluetooth.